DISTRUGGIAMO LE SCIE CHIMICHE CON L'AMORE

27.11.2011 07:06

 

INTENSE E VASTE NUBI DI SCIE CHIMICHE SU ROMA NORD
DISINTEGRATE IN 1 ORA ED IL GIORNO SEGUENTE IN 10 MINUTI
CON UNA PARTICOLARE PREGHIERA
DETTATAMI DAL MAESTRO ISHA BABAJI

domenica 20 novembre 2011 - Roma

Sono Lia Veneziani, mi trovo a Roma e sono le ore 9.30 della mattina. Il cielo è coperto con intense nuvole grigie che si sono venute a creare con le scie chimiche rilasciate dai soliti aerei senza scritte, bandiere, stemmi, né simboli identificativi.

Chi ancora non conosce queste scie chimiche, che tutti respiriamo quotidianamente, può informarsi presso i seguenti siti internet:

http://scienzamarcia.blogspot.com               www.sciechimiche.org               www.tankerenemy.com

Queste scie chimiche fanno e faranno ammalare gran parte dell’umanità. Esse vengono prodotte per “ignobili motivi”, anche per il controllo demografico della popolazione mondiale (uccisione di parte dell’umanità) per evitarne un eccessivo aumento, come è stato dichiarato da fonti attendibili. Queste fonti affermano che l’aumento della popolazione nel mondo rappresenta un pericolo per il sistema ovvero per il “Potere”. Il “Potere” non vuole questo aumento, che per lui è già in eccesso, perché teme rivoluzioni contro se stesso, a causa della ipotetica carenza di cibo, acqua, energia e per l’inquinamento che tale sovrappopolazione causerebbe. Senza contare i fermenti e le rivoluzioni che sono già in atto in Italia ed in tutto il mondo per la crisi economica causata da questo stesso sistema politico-economico-bancario. La verità è che di cibo ce n’è per tutti. Se ci fosse vero Amore non si distruggerebbero frutta e raccolti, come normalmente avviene, per non far abbassare i prezzi, inoltre ci sarebbero sistemi energetici non inquinanti a costo zero o quasi. Se ci fosse vero Amore non ci sarebbero speculazioni, né crisi economiche, né disoccupazione, né fame, né inquinamento, né guerre, né malattie, né violenze, né inganni, né miserie, né ingiustizie e si potrebbe vivere bene sulla Terra anche in centinaia di miliardi di persone senza farci del male l’un l’altro, come afferma il mio Maestro Isha Babaji.

Isha Babaji, non è solo un Maestro Illuminato, è la Coscienza Cristica incarnata sulla Terra in forma fisica, riconosciuta da moltissime persone. Lui è l’ultimo Avatar, chiamato anche Kalki o Maitreya, che chiude un’ “Era Cosmica” ed è venuto ad aprirne una Nuova, l’Era dell’Acquario, insieme a tutte le creature che amano o che vogliono imparare ad amare.

Anche Lui ha visto queste scie chimiche, così come difficilmente si sono viste nei cieli. Hanno formato tante nuvole grigio scure tanto compatte da velare quasi completamente la luce del sole.
Gli uccellini non volavano e non cinguettavano più, come normalmente accade dove mi trovo, che è un “luogo paradisiaco”, circondato da molti alberi e vegetazione che accolgono questi piccoli fratelli dell’umanità. Neanche gli altri animali emettevano il minimo suono (cavalli, pecore, i cani non abbaiavano) e vi era un silenzio di tomba. Le foglie degli alberi erano immobili. Tutta la natura era in uno stato d’immobilità totale, come se animali e alberi avessero percepito il pericolo sopra di loro.

Il mio Maestro, ospite dei Suoi devoti a Roma, visto il mio sgomento e la mia preoccupazione, mi disse che qualcosa si poteva fare, che si potevano SCIOGLIERE E FAR SPARIRE LE SCIE E LE NUVOLE CHIMICHE E RIMANDARLE AL MITTENTE O MANDANTE, cioè a   “coloro che le hanno gettate e commissionate”.

In che modo? ATTRAVERSO UNA SPECIALE PREGHIERA/MEDITAZIONE ED UNA FIDUCIA TOTALE IN QUESTA STESSA PREGHIERA.

Agii come Lui mi disse di fare. Mi orientai verso le nuvole chimiche, che avevano invaso una buona parte di Roma Nord, ed iniziai a pregare e meditare intensamente. Erano le 9.30 circa. Durante questa preghiera vidi un triangolo di luce e il Prana della Terra che si condensava formando piccole forme eteree gioiose che andavano a giocare con queste nuvole chimiche per disintegrarle.

Isha Babaji afferma che il Prana è intelligente e permea la Terra e tutto l’Universo. Tale Prana non aspetta altro di entrare in sintonia con il nostro cuore. Solo se è guidato dal nostro vero Amore, il Prana può creare e rigenerare la Vita. Il Prana, sembra che si diverta, che sia molto gioioso, come lo sono i bambini, e giochi a “disintegrare” le “cose negative e distruttive” per creare cose buone, sane  e giuste. Se invece è guidato da una mente egocentrica, il Prana fa ammalare e “distrugge le cose”. Tutto dipende da noi, da come pensiamo ed agiamo. Se in noi vi è vero Amore, il Prana crea e rigenera. Se abbiamo pensieri e sentimenti negativi, se pensiamo ed agiamo male, il Prana crea invece situazioni ed esperienze negative e distruttive nella nostra vita, ci attira le persone sbagliate, le cose ci vanno sempre storte, non riusciamo a risolvere i nostri problemi, e riusciamo perfino a creare malattie nei nostri corpi, come afferma il mio Maestro. Siamo sempre noi a fare e a disfare tutto, in base a come pensiamo ed agiamo.

Un punto molto importante da comprendere è che noi possiamo guidare il Prana. Se noi lo guidiamo ad esempio nelle nostre parti del corpo con consapevolezza e Amore, il Prana può guarire anche molti organi e tessuti malati e può operare cambiamenti fisiologici positivi nel corpo, come avviene ad esempio con le tecniche di respirazione pranayama insegnate anche dal mio Maestro.
Quella del pranayama è una scienza millenaria già scoperta, scritta e discussa da Maestri, ricercatori e scienziati di tutto il mondo e spiega tutto ciò che accade anche nei corpi quando è ben indirizzato.
I “miracoli” o “eventi pranici” sono avvenuti questi giorni a Roma grazie alla purezza dell’Intenzione, grazie all’Amore Infinito ed Incondizionato esistente in quel momento, mentre il Maestro era al mio fianco e guidava la mia preghiera.

Senza il vero Amore, senza la Vera Fiducia nel nostro vero Amore, questo Prana non può agire in modo creativo. Il Prana è “intelligente”. Se lo vogliamo usare in modo benefico, obbedisce alla Fede Assoluta, alla Fede senza dubbi né tentennamenti, alla Purezza delle nostre Intenzioni e del nostro vero Amore. Agisce quindi “per Sintonia” o “in Sintonia”. Si tratta quindi di una “Divina Sintonia”. Grazie a questa “Sintonia” noi siamo tutt’Uno con il Prana, anche se non Lo conosciamo o mai abbiamo avuto opportunità di sperimentarLo, anche se non conosciamo il Suo nome e le Sue dinamiche. E’ sufficiente la “Giusta Intenzione”, la totale Purezza del nostro cuore e della nostra mente. E’ questa “Purezza”, la Purezza del nostro vero Amore, la Purezza delle nostre Intenzioni, che guida il Prana, che fa avvenire i cosiddetti “miracoli” e che può cambiare ogni cosa nella nostra vita.

Quando non vi è vero Amore, il Prana è solo distruttivo. Le persone politiche o che anelano al potere, a causa delle loro menti contorte, non possono controllare il Prana. Se tentassero di gestirlo o di controllarlo, il Prana, amplificando la negatività contenuta nelle loro menti, si rivolgerebbe contro di loro con effetti negativi e distruttivi. Ciò avvenne con la scoperta dell’orgone. Questa energia orgonica, che non era altro che l’Intelligente Prana, non poteva essere controllata. Chi tentò di controllare l’orgone ed altri “sistemi pranici” per scopi di potere personale ebbe solo effetti distruttivi, a causa delle menti impure che tentavano di gestirLo.

Hitler tentò di avere la supremazia sul mondo intero attraverso l’utilizzo del Prana avendo costruito il primo UFO terrestre, cercando di replicare la tecnologia esistente su di un UFO caduto nei pressi di Milano, donato da Mussolini allo stesso Hitler. Per tale costruzione Hitler si servì di potenti medium come ad esempio Maria Ortish chiamata anche “Orsic” insieme a molti scienziati che li fece lavorare in Germania nella sua società segreta denominata “VRIL” (in “sanscrito”, una delle prime lingue scritte parlate sulla Terra, la parola “VRIL” vuol dire “Prana”).  Fu molto deleterio per Hitler il suo solo pensiero di voler dominare il mondo attraverso tali tecnologie aliene guidate dalla Forza più potente dell’Universo, la Forza del “VRIL” o “Prana”. Egli riuscì a far costruire il primo UFO “comandato” dalla Forza del VRIL, ma dopo la sua costruzione, successe qualcosa che preferisco sia Babaji a rivelarvi, in quanto si tratta di qualcosa di “Cosmico”, Bello e molto Profondo e riguarda Maria Ortish, le medium e gli scienziati che costruirono l’UFO. Invece, per quanto riguarda Hitler, anche in questa occasione il Prana si rivolse contro chi voleva gestirLo e controllarLo per scopi di potere contro l’umanità, si rivolse cioè contro lo stesso Hitler. Pochi mesi dopo la costruzione dell’UFO Hitler perse infatti la guerra e si suicidò. Questi fatti  sono realmente accaduti e mi sono stati riferiti dal mio Maestro. Le persone che avranno la “fortuna” di incontrarLo potranno chiederGli, se lo vorranno, come è andata a finire la storia del primo UFO terrestre, dove esso ora si trova, ecc. E’ una lunga fantastica storia, ma reale. E’ stata scoperta da storici e ultimamente anche da alcuni ricercatori e giornalisti investigativi che la presentarono su “SKY”, ma la conoscono solo in piccola parte.

Come il mio Maestro mi ha insegnato, il Prana è l’ “Arma” o “Energia Intelligente” più potente dell’Universo”, deriva dall’Atman, dall’Anima, da Dio, ed è l’ “Energia Creatrice” che plasma la Creazione, che dà forma all’informe, che può creare o distruggere. E’ l’Origine Divina di tutte le creature e le permea. E’ molto importante, dice Babaji, accostarsi a questa “Arma” o “Energia Intelligente” con le giuste Intenzioni, con il giusto atteggiamento di vero Amore, perché il Prana va ad amplificare sia il negativo che il positivo (o vero Amore) che é in noi. Può quindi amplificare al massimo la nostra negatività e “distruggerci”, non a causa del Prana, ma a causa dei nostri “pensieri e sentimenti negativi”, a causa della nostra negatività. Quindi, essendo amplificata dal Prana, la nostra negatività diventa “distruttiva”. Il Prana può invece farci del bene, rigenerarci, ricostruirci, non solo noi ma anche tutta la Natura, se pensiamo ed agiamo bene, alle cause dei problemi, per il bene dell’Umanità intera e non per il solo bene personale, spesso egocentrico.

In pratica, insieme al Prana, noi creiamo o distruggiamo la Natura, noi stessi e tutte le cose intorno a noi in base a “come siamo”. Durante i Suoi Incontri Isha Babaji disse: “Tutto ciò che di negativo e distruttivo vi é dentro di voi e fuori di voi non é altro che voi stessi insieme a tutti i vostri errori, che si ripetono, sempre gli stessi, da millenni. Tutto ciò che di cattivo é in voi e nel mondo non é altro che la conseguenza dei vostri egocentrici pensieri e sentimenti negativi, in quanto l’uomo pensa solo a se stesso e non fa nulla di concreto per gli altri “lontani” e più deboli, come ad esempio salvare veramente, concretamente i popoli più poveri e deboli. Io scrissi una “Formula” chiamata inizialmente “Formula di Babaji il Padre” (oggi “Formula SUM”), che tutti possono conoscere per portare aiuti diretti, senza intermediari, ai popoli del cosiddetto Terzo Mondo. Con questa “Formula” si sono potuti aiutare e rendere autosufficienti molti popoli in Benin (Africa) ed in India (nello Stato del Karnataka). Ma molte associazioni che si definiscono “umanitarie” non l’hanno replicata o adottata, perché con questa “Formula” non c’era e non c’è possibilità di speculare. Anche le “ONG” (Organizzazioni Non Governative) l’hanno rifiutata. Esse non pensano ad altro che alle sovvenzioni statali che spettano solo alle ONG. Queste sovvenzioni entrano però solo nelle tasche delle stesse ONG ed in quelle dei loro “amici”. Come mi fu riferito da alcuni membri di ONG, a loro interessano solo che si scatenino guerre e che vi sia la fame per poter introitare queste gratuite sovvenzioni statali che invece dovrebbero essere destinate ai popoli in difficoltà. La stessa cosa non é diversa per tante organizzazioni che si definiscono cattoliche o cristiane, per non parlare poi di certe religioni che, grazie alla povertà, diventano megamiliardarie. Ecco perché la fame nel mondo aumenta e tutto sta per squilibrarsi e distruggersi. E’ per mancanza di vero Amore. Questa “salvezza” o vero aiuto  senza intermediari ai più deboli e poveri”, non é altro che l’ABC del vero Amore. Senza questo “ABC”, per l’Umanità non può esserci un buon futuro, anzi, rischia la sua stessa estinzione o auto-distruzione. Senza l’ABC dell’Amore e senza il Perdono, nulla é possibile su questo Pianeta. Ma se l’Uomo tornerà ad amare così come vi ho insegnato, allora tutto potrà cambiare. Non é mai troppo tardi per amare veramente. Non é mai troppo tardi per cambiare veramente”.

Per poter guidare il Prana occorre comunque una “Grande Forza Spirituale” che deriva dal lavorare “giorno e notte” su noi stessi, mediante una “Sadhana” o “Disciplina Spirituale”, ma tutti possono riuscirci, se lo vogliono veramente. Il Maestro afferma che la Sadhana permette la purificazione dell’intero essere. Se non vi è una grande purificazione del proprio cuore e della propria mente, ovvero la purificazione del proprio karma individuale, non accade nulla, non può avvenire nessun cambiamento in senso positivo. Non solo, ma le cose possono peggiorare sempre più. E’ lo Spirito che governa e guida la Materia e non il contrario, afferma il mio Maestro.

LA DISINTEGRAZIONE DELLE SCIE CHIMICHE
E DELLE CORRISPONDENTI NUVOLE CHIMICHE

Iniziai a concentrarmi nella preghiera alle ore 9.30, avendo tra le mani un elemento della natura molto puro, che mi aveva dato Isha Babaji, posizionato in un certo modo.

Dopo mezz’ora di preghiera/meditazione, alle ore 10.00, queste nuvole hanno cominciato ad espandersi e far vedere piccole macchie di cielo. Dopo un’ora, alle ore 10.30 le nuvole sono completamente sparite e il sole è potuto riapparire in tutto il suo splendore, senza più neanche un minimo di velature o veli chimici nel cielo e l’aria fuori era pura, profumata, vitalizzante, come in alta montagna. Cosa questa che è impossibile da avere in una città come Roma. Tutto era diventato limpido, fresco, luminoso e la Natura ha incominciato di nuovo a “sorridere”. Vidi con grande gioia gli uccelli che venivano a posarsi cantando felici sul terrazzo e sui davanzali della mia abitazione, quasi a voler ringraziare dell’ “opera compiuta”. In verità sono io che ho ringraziato le forze della Natura che hanno ascoltato la mia preghiera ed operato questo “miracolo” (lo scioglimento e sparizione quasi immediata di tutte le nuvole chimiche sopra di me che stavano oscurando un’ampia zona di Roma Nord).

Il giorno dopo, lunedì 21 novembre 2011, il cielo era di nuovo coperto di nubi grigie, ancora più compatte del giorno prima (come se volessero vendicarsi dell’affronto fatto ad esse il giorno precedente) e si vedevano inoltre decine di scie chimiche, all’orizzonte cioè all’altezza più o meno delle nubi chimiche. Alle ore 10.30 circa feci la stessa pratica di ieri insieme al mio Maestro e, dopo solo 10 minuti, le fitte, nere nubi si sono sciolte “magicamente”, lasciando spazio ad un sole meraviglioso. Il processo di scioglimento di queste nere nubi chimiche è stato più veloce rispetto a ieri. Si sono disintegrate in soli 10 minuti, anziché in un’ora come è avvenuto ieri, perché durante la notte ho compreso una cosa molto profonda a livello spirituale. Il mio Maestro afferma che questa “comprensione spirituale”, ha purificato sempre più il mio karma, il mio cuore, la mia mente, il mio corpo e, per questo ha velocizzato la distruzione di queste grigie nubi chimiche velenose. Sono sicura che più persone unite insieme in questo “lavoro Divino”, purificate attraverso la “Sadhana” di Isha Babaji, potrebbero far sparire dalla faccia della Terra tutte le scie chimiche del mondo. Se così fosse, questo sarebbe un grande “Risveglio Spirituale” nel Vero Amore, che è l’unico “Risveglio” che potrebbe salvare il nostro amato Pianeta.

Tutti, se lo vogliono, possono replicare queste esperienze fatte con le scie chimiche, perché nel Vero Amore tutto è possibile.     

La stessa cosa avvenne in Puglia, in quanto nella zona del Salento era da mesi che si potevano vedere quotidianamente decine e decine di scie chimiche nei cieli. Babaji disse ad un gruppo dei suoi devoti di pregare in un certo modo. Ebbene, non ci crederete, ma dal giorno dopo e per circa 6 mesi non si è più vista neanche una scia chimica. Non si sono visti neanche gli aerei responsabili delle scie. Queste preghiere/meditazioni devono aver agito anche sulle menti degli alti gradi militari che ordinano queste azioni chimiche. Ovviamente i devoti dovevano pregare tutti i giorni, come Isha Babaji gli aveva insegnato.

Dal momento che, dopo il sesto mese, iniziarono a rivedersi alcune scie chimiche nel cielo, evidentemente qualcuno dei suoi devoti “mollò la presa” (smise di pregare e meditare) perché troppo preso da problemi personali e da vecchie, cattive abitudini, come il Maestro ci disse.

Comunque ogni volta che ci sono queste scie chimiche nei cieli, pregando e/o meditando, come ci ha insegnato Babaji, queste scie non tardano a scomparire. Normalmente, senza queste preghiere e/o meditazioni, esse permangono in cielo per circa 3-4 ore; nel caso delle scie che formano nuvole dense che ricoprono il cielo oscurando il sole, invece, stazionano normalmente per tutta la giornata.

Le volte che ho applicato questa preghiera a Roma Nord, ho notato che in tutta la mattinata non c’era neanche un filo di vento, che non si muoveva neanche una foglia degli alberi, sia durante l’apparizione di queste scie chimiche che dopo la loro sparizione. Il “miracolo” non è imputabile quindi al vento: è impossibile.   Anche con il vento queste scie chimiche e nuvole chicmiche non si sarebbero potute sciogliere in così breve tempo (10 minuti). Inoltre, ogni volta che ho effettuato la preghiera insegnatami dal Maestro, scie e nuvole chimiche sono sempre scomparse in brevissimo tempo e con totale assenza di vento. L'esperienza è quindi replicabile con successo, le nubi e le scie chimiche si sciolgono ogni volta che lo si vuole.   

Un evento o “miracolo” di questo genere, o come meglio vogliamo chiamarlo, non si era mai visto e, onestamente e sinceramente, penso sia il caso di avvicinarci un po’ di più a Babaji, alle Divine Leggi della Natura (riportate nei Suoi Testi, soprattutto nel Suo libro “LA LEGGE ETERNA DELL’AMORE”). Sarebbe quindi bene avvicinarsi con sempre più Amore a questa amata Terra che ci ospita, che ci dona tutto ciò di cui abbiamo bisogno, che aspetta da noi solo un gesto di Fiducia e di Amore, affinché essa possa operare insieme al Maestro, a tutti i Maestri Illuminati, insieme a tutti noi che amiamo o vogliamo imparare ad amare veramente. Sono sicura che solo in questo modo sarà possibile riportare un Equilibrio su tutta la Terra.

21 Nov. 2011 ore 10,30
Scie e nuvole chimiche prima della preghiera fatta con Isha Babaji

 

21 Nov. 2011 - ore 10,40 (dopo dieci minuti):
Scie e nuvole chimiche scomparse "improvvisamente" dal cielo
dopo la preghiera fatta con Isha Babaji.
L'aria era frizzante e profumata come l'aria pura di alta montagna
:

Isha Babaji afferma che non si deve chiedere nulla ai governi, anche perché loro hanno abbandonato da millenni i cittadini per perseguire i loro miseri interessi personali. Il Maestro afferma che è giunto il tempo di chiedere a Dio quello che vogliamo, tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Se abbiamo fede totale ed assoluta in tutto quello che Babaji ci dice di fare o di non fare, tutto è possibile!

Chi ha fede in ciò che il Maestro ci dona per la Liberazione dell'Umanità dalla Sofferenza, potrà smettere di arrovellarsi il cervello per trovare soluzioni, perché Isha Babaji le ha già trovate e le ha indicate nella “DICHIARAZIONE DEL SUM” contenuta nel suo libro “VERITA’ E SOLUZIONI” e nel “LIFE PROJECT”, IL PROGETTO DELLA VITA, (www.associazionesum.it/life_%20project.htm) per riportare la Vita sulla Terra nel modo giusto, agendo con Amore sulle vere cause dei problemi.

Io l’ho conosciuto. Egli ha operato tanti miracoli, molte guarigioni da malattie anche incurabili, avvenute per la Fede riposta in Lui. Egli è Amore Infinito. Tutti coloro che amano o vogliono imparare ad amare potranno conoscerLo, se dimostreranno di Amare come Lui ha indicato in tutti i Suoi scritti. Egli afferma che “solo il Vero Amore e la Vera Conoscenza, possono risolvere tutti i problemi del mondo”.

Grazie Isha Babaji. Grazie di esistere, perché ci permetti di salvare Umanità e Pianeta e di continuare a vivere nel modo giusto su questa meravigliosa Terra. Con Te è ora tutto possibile.

Noi tutti Ti amiamo e Ti ringraziamo.

Lia Veneziani

www.yogavitale.org

PASSATE LA PAROLA.

 

 

Per conoscere il Maestro e leggere alcuni Suoi discorsi potete andare sul sito dell’Ass.ne SUM www.associazionesum.it e www.yogavitale.org

Per chi fosse interessato è possibile avere una Sua “biografia” intitolata “Chi è Isha”.